giovedì 15 settembre 2016

Ma che belli i ricordi!

Da un po' di tempo, ma nell'ultimo periodo in particolar modo, dilagano le polemiche ed accuse sull'uso inappropriato dei social e della condivisione di contenuti personali. Internet con i vari smartphone oramai da anni fanno parte della quotidianità di tutti, diventati indispensabili sia per lavoro che per la scuola.
Essendo del '72, appartengo a quelle generazioni che usavano le macchine fotografiche con il rullino da sviluppare, le videocamere con cassetta, i proiettori, la Polaroid. Per noi questi apparecchi erano qualche cosa di prezioso, utile, divertente. Si scattavano foto nei momenti importanti e divertenti, chi era più fortunato poteva registrare con la videocamera eventi come compleanni, Natali, matrimoni,...Tutte queste tecnologie davano vita ai ricordi più belli, che ognuno poteva conservare e rivedere quando voleva. Le foto dei nostri figli, amici, genitori, nonni, rendevano indelebile ed eterno un'attimo o un breve periodo bello della nostra vita.
Tutti questi ricordi, potevano e possono essere rivisti da soli o in compagnia.
Oggi che ci sono gli smartphone, i social network, internet disponibile praticamente per tutti, per noi, delle generazioni prima di quella, così detta 2.0, sembra arrivato un periodo meraviglioso, ricco di opportunità e possibilità tecnologiche incredibili.
Ora racchiudere in uno scatto o in un video, momenti importanti o semplicemente belli da immortalare, è diventato facile ed immediato. Poter fotografare il giorno della nascita dei nostri figli, un luogo di vacanza, un bacio di nostra madre, il nostro micio che gioca, è quasi una cosa naturale, ci viene spontaneo. Tutto questo lo trovo fantastico. Siamo fortunati nel poter conservare così tanti attimi o periodi, quando vogliamo. Il pensiero di poter rivedere in futuro, chi ci ha reso felici in passato e momenti in cui ci siamo divertiti o sentiti sereni, lo trovo stupendo. Come è stupendo il fatto che si può condividere anche nell'immediato questi momenti belli con parenti o amici, che vivono lontano da noi. Possiamo scrivere, telefonare o video chiamare chi vogliamo e quando vogliamo, senza spendere decine di euro. Molti si ricorderanno, che fino agli anni '80, c'era ancora il problema di riuscire a prendere la linea quando si telefonava, e molti genitori erano costretti a mettere il lucchetto al telefono di casa, per non ritrovarsi a dover pagare centinaia di euro di bolletta, perchè i figli ci passavano diversi minuti!
Ho scritto solo cose positive, perchè penso che siamo davvero fortunati ad avere a disposizione tutte queste tecnologie. Sono convinta, che come in passato, anche oggi, ognuno debba affidarsi al proprio buon senso, ad essere pratico, ed attento a ciò che fa e con chi lo fa. Ma questo non c'entra con la tecnologia più o meno avanzata. La foto immortala un momento. Ecco! Immortala, rende immortale e se pubblichiamo qualche cosa nel web, qualsiasi cosa sia, rimmarrà per sempre nella rete. Su questo dobbiamo riflettere, come nella vita quotidiana. Naturalmente, ci sono poi gravi eccezioni di bullismo e vessazioni sul web, delle quali parlerò più avanti e che sono tutta un'altra storia.
Conserviamo i nostri bei ricordi per noi stessi o al massimo, condividiamoli con chi siamo certi che non userà le nostre immagini con secondi fini, perciò amici e fidanzati/e vari è meglio che abbiano un nostro bel sorriso, piuttosto che foto o video di cui dopo sarà tardi pentirsene. Sarà bello ad una certa età, poter ricordare  dei bei momenti o persone care, col sorriso sulle labbra.



Foto via web

Niki

Nessun commento:

Posta un commento